Manomissione di suolo pubblico: rilascio dell'autorizzazione per la manomissione di suolo pubblico
( Senza preventiva autorizzazione o concessione [rilasciate dall'ente proprietario della strada] è vietato eseguire opere o depositi e aprire cantieri stradali, anche temporanei, sulle strade e loro pertinenze, nonché sulle relative fasce di rispetto e sulle aree di visibilità. urn:nir:stato:decreto.legislativo:1992-04-30;285~art21 )

Rilascio di provvedimenti finali
Quando il procedimento amministrativo si conclude positivamente è emesso un provvedimento (Legge 07-08-1990, n. 241, art. 2). Per ottenere il rilascio del provvedimento consulta la sezione servizi connessi
Durata massima del procedimento amministrativo
30 giorni
Pagamenti

Versamento del deposito cauzionale

L'entità del deposito cauzionale è determinato in 200,00 € per metro lineare o frazione di percorrenza dell’intervento, con un minimo di 500,00 € per autorizzazione. In caso di manomissione di pavimentazioni diverse dalla comune pavimentazione stradale (ad esempio pietra, giardino ecc.), l’entità del deposito cauzionale verrà quantificata di volta in volta.

L'inosservanza di uno dei disposti esecutivi contenuti nell'autorizzazione comporterà l’incameramento d'ufficio della cauzione, fatti salvi i successivi provvedimenti amministrativi per il ripristino dei luoghi e recupero dei danni. Il Comune provvederà alla verifica del corretto ripristino del manto stradale entro 120 giorni dalla data di comunicazione di ultimazione dei lavori, nonché di richiesta di svincolo del deposito cauzionale. Tale periodo si rende necessario per monitorare eventuali cedimenti e/o assestamenti. Non sono soggetti a deposito cauzionale gli interventi eseguiti da ditte direttamente incaricate dal Comune di Ranica.

Fidejussione

In alternativa al deposito cauzionale, è possibile presentare apposita fidejussione a favore del Comune di Ranica purchè preveda espressamente le seguenti condizioni: formale rinuncia alla preventiva escussione di cui al Codice Civile, art. 1944, escutibile a prima e semplice richiesta del Comune, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. La fidejussione prevede espressamente la rinuncia da parte dell'obbligato in solido con il debitore principale a beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui al Codice Civile, art. 1957, com .2 e la sua operatività entro 15 giorni. Prevede inoltre l'inopponibilità all'ente garantito del mancato pagamento dei supplementi di premio e dell'eventuale corrispettivo per la fidejussione da parte del debitore principale.


Moduli da compilare e documenti da allegare
Domanda di autorizzazione alla manomissione di suolo pubblico
Copia del documento d'identità
Documentazione fotografica
Domanda di autorizzazione in deroga alle emissioni sonore
Domanda di emissione di ordinanza per la modifica temporanea della viabilità
Disegni di progetto
Dichiarazione di pagamento dell'imposta di bollo
Piano di sicurezza
Relazione dettagliata delle opere
Ulteriori intestatari del procedimento
Ricevuta del deposito cauzionale o fidejussione
Ultimo aggiornamento: 25/02/2020 11:25.18